EMOZIONI, STELLE E DEI

Dagli albori dei tempi, i culti erano strettamente legati alla conoscenza del mondo che ci circonda e alla realizzazione che ci sono forze piu grandi di noi che possono condizionare la vita dell' essere umano, come il vento o la tempesta, l' odio la gelosia..l' amore, l' ira..le stagioni, la fertilità dei campi e dell' essere umano stesso..e via discorrendo; capito questo si andò oltre considerando gli astri e le stelle in primis il sole, che l' uomo ha osservato e studiato sempre. Ci si accorse poi che come per i nostri moderni segni zodiacali, gli uomini nati in un certo periodo o in un altro avevano caratteristiche simili,.. da lì l' idea che chi provocava queste caratteristiche simili avesse un influenza cosciente su di noi, come chi provocava carestie o abbondanze. Sono nozioni queste, nello specifico difficili da spiegare a popoli interi, perché richiedono un ragionamento e una comprensione individuale, quindi si iniziò ad antropoformizzare, a darne una raffigurazione umanoide che, in quell'area geografica ( con le sue costellazioni, pasaggio naturale, condizioni climatiche, animali presenti, stili di vita e organizzazione sociale), rappresentasse queste "forze" per una più facile comprensione. Posso dirvi che per esperienza personale che alcune sono forze coscienti , altre dipendono solo da noi. Il Sole è una di queste, se ci pensate se non ci fosse lui non esisteremmo nemmeno, la vita come la conosciamo non esisterebbe. In un periodo buio della mia vita l' ho pregato di aiutarmi, scusandomi per la mia richiesta, lodandolo con il cuore e dicendogli che in cambio avrei fatto qualsiasi cosa lui mi avesse posto davanti. Così è stato mi ha aiutato, dal giorno dopo la mia vità cambiò, incredibilmente ottenni quello che mi serviva..e in cambio lui mi mise davanti quello che voleva io facessi, trovai un cucciolo smarrito dietro l' altro ( e non mi era mai capitato prima) e me ne presi cura, capii così a cosa lui tenesse.. e migliorai anche i miei rapporti con le persone e quindi me stesso(con qualche ricaduta hehe) , nulla di male insomma.

Ogni religione funzionava così fino a che il popolo ebraico reduci dall' esilio e schiavizzazioni nell' area mesopotamica, crearono la loro religione mentre prima, nelle terre di Canaan, la loro era una religione come le altre e anche piu naturalistica. Quindi per loro da lì, esisteva un solo dio El-Yaweh il dio dei cieli, associandolo con il dio sumero Anu, dio dei cieli anche lui. Anu era conosciuto come il Signore degli eserciti celesti , temuto come un grande giudice che ha creato gli eserciti del cielo in modo da punire i peccatori, riverito come il più alto presidente del Consiglio Divino e lodato come il Progenitore di tutti gli Anunnaki (gli dei sumeri); Nonostante il fatto che la teologia ebraica affermi che El-Yahweh è l'unico dio creatore e il motore principale di tutto ciò che c'è nel cosmo, nella religione semitica originale El era un essere creato e un dio generato dagli dei primitivi Elyon e Beruth, proprio come il suo equivalente sumero Anu era la progenie degli dei pre-panteonici Anshar e Kishar. Satana e tutti gli altri demoni?? ( Satan, vuol dire "avversario" le trascrizioni greche lo trasformano in diàbolos che vuol dire il calunniatore, stesso soggetto quindi) Nel libro della Genesi El-Yahweh è contrario all'idea che Adamo mangi dall'albero della conoscenza e poi rimprovera il Serpente per aver concesso all'umanità la scienza degli dei e nega all'uomo il frutto dell'Albero della Vita che è la chiave per immortalità. Nella Leggenda di Adapa, la versione sumera originale della storia di Adamo, il re del cielo Anu è il dio che non vuole che Adapa abbia la conoscenza celeste, si lamenta che l'Ushumgal o Grande Serpente Enki, ha rivelato all'uomo il disegno del cielo e della terra e fa sì che Adapa ritorni sulla terra senza ricevere l'Acqua e il Pane della Vita, quindi satana è Enki. Nella nuova religione a satana e alle sue forze coscienti vennero attribuite tutte quelle che rappresentavano la brama e la sofferenza che caratterizzava gli uomini perche se non avessimo mangiato quel cavolo di frutto le cose sarebbero andate meglio; . Proprio come Anu e gli Annunaki nel pantheon sumero, El era considerato il padre di tutti gli Elohim nella religione semita. I suoi figli più importanti includevano Baal (.tanto nominato in esorcismi), un dio guerriero, il signore delle tempeste e il vicepresidente della Divina assemblea; e Kothar-wa-Khasis, una divinità di saggezza, ingegneria e magia. Baal e Kothar-wa-Khasis, entrambi figli di El (Anu), sono rispettivamente equivalenti semitici levantini di Enlil e Enki. Proprio come Enlil era considerato il dio del vento o il dio dell'aria nella religione sumera, Baal era venerato come una divinità tempesta nel pantheon semitico pre-israelita. Era spesso raffigurato con un fulmine in mano proprio come il titano greco Zeus, figlio di Kronos (El, Anu) nel pantheon ellenico. Nell'epoca biblica la loro relazione cambia completamente. Nella Bibbia Baal (Enlil) è presentato come un "falso dio" dei "pagani stranieri" (lui come molti altri nella storia), calunniato come un "perverso idolo" dei filistei e il suo nome è denigrato come Ba'al Zevuv (Belzebù), un gioco di parole in ebraico e un'espressione beffarda il cui significato è "signore delle mosche". Nonostante il fatto che El-Yahweh fosse sempre stato un dio, il cui culto era caratterizzato dall'immolazione degli esseri umani e l'olocausto dei primogeniti,, accusa suo figlio Baal (Enlil) dello stesso crimine e lo incolpa per i suoi atti di male. Alla fine, El-Yahweh (Anu) e Baal (Enlil) sono ora nemici e il figlio è stato diffamato ingiustamente dal suo padre, perché alla fine si è opposto alla tirannia e si è unito al suo benevolo fratellastro Enki, il Grande Serpente della scienza divina. Con l' avvento del Cattolicesimo e del Cristianesimo, tutto questo si rimodella ancora una volta seguendo "alcuni" scritti degli apostoli di Gesù, un profeta.. un figlio di Dio anche Lui, ma buono e amorevole. Ricordiamoci che per capire appieno Gesù, il suo mesaggio e il suo vissuto dovremmo leggere anche quei vangeli che non sono stati inseriti nel nuovo testamento; come possiamo dire di aver letto un libro se molte pagine sono state strappate via? --------------------------------------- La moderna demonologia ha ragione di esistere da quando le missioni cattoliche, hanno portato "la buona novella" in giro per il mondo sostituendo divinità con santi cattolici dove riuscivano ( vedi ad esempio le divinità Orixas, dove Oxalà è divenuto Gesù anche nelle rappresentazioni, Xangò è divenuto San Pietro, Aganjù San Giuseppe, Ogùm San Giorgio, Yansà Santa Barbara e così via) e demonizzandone altre dove, le particolarità che le caratterizzavano andavano contro i dogmi della Chiesa e proprio non si riusciva a sincretizzarle. Tutti i nomi di demoni che sentite in giro vengono per lo piu dal "Dizionario ifernale" scritto nel 1818 e ricco di storielle e rappresentazioni fantasiose che hanno lo stesso scopo delle rappresentazioni antropomorfe dei vecchi dei.

Esistono degli esseri che mio malgrado ho incontrato piu volte oltre ad averne molte testimonianze,che possono essere associati alla figura di demone che è impressa nell' immaginario collettivo, esseri che ruggiscono e che si nutrono di emozioni negative tanto da arrivare a provocar eventi per nutrirsene, ma non possono nulla se voi non ne siete affascinati e attratti da loro e non cadete nei loro tranelli mentali. Vengono richiamati quando la nostra emanazione si amplifica cercando un contatto con altri piani ultraterreni; sono in qualche modo dei guardiani e possiamo trovarne analogie in tutte le culture, spesso vengono descritti come lupi.

Senza dilungarmi oltre vi anticipo che anche gli angeli che conosciamo hanno la stessa origine, sono divinità chiamate con altri nomi, con caratteristiche che variano di pochissimo tra l' uno e l' altro luogo di origine. Concludendo.. in questo grande minestrone ripassato piu e piu volte, quello che è reale siamo noi, il cosmo e quindi la natura e le nostre emozioni; tutto gira intorno a questo, esistono Elementi coscienti come le stelle e i pianeti che hanno influenza su di noi..ed esistono le nostre di coscienze.. sta a noi decidere quali coltivare man mano che viviamo per stare bene. Se trovate serenità nel pregare pregate, se lo trovate nel meditare fatelo, se la trovate solo ritrovandovi a contatto con la natura approfittatene, perchè a prescindere dal nome che gli date sono sempre le stesse forze che risponderanno.